Auto Storiche, giornata nazionale targata Asi

September 26, 2019

 

Domenica 29 settembre è in programma la seconda Giornata Nazionale del veicolo d’ epoca organizzata da ASI (Automotoclub Storico Italiano) che, tramite gli oltre trecento club federati sparsi in tutta Italia, vuole promuovere la cultura del motorismo storico ed avvicinare il maggior numero di persone possibile con particolare riguardo ai giovani.

 

L’ Associazione Storico Culturale Piero Taruffi con il suo Museo dedicato al grande Ingegnere e pilota ha fatto le cose in grande preparando una fine settimana all’ insegna dei motori: già domani nel primo pomeriggio arriveranno a Bagnoregio gli equipaggi del Topolino Autoclub Italia che sosteranno in Piazzale Biondini fino alle ore 17,30; sabato 28 sarà la volta delle vetture del Ferrari Club Italia che sosteranno nella stessa Piazza con gli stessi orari per permettere agli equipaggi la visita di Civita e del Museo Taruffi. 

 

Domenica, poi, in occasione della seconda Giornata Nazionale del Veicolo d’ Epoca con auto e moto esposte in Piazzale Biondini, ci sarà l’apertura straordinaria gratuita del Museo ed un interessante evento alle ore 11,00 all’ Auditorium Taborra dove verrà presentato il libro: “L’ autista di Dio” alla presenza dell’ autrice Giada Trebeschi.

Il libro, un romanzo che definire “giallo” è riduttivo perché, pur avendo questa natura, ha una trama che spazia in due periodi storici diversi, ma accomunati proprio dal dipanarsi degli eventi che hanno per protagonisti personaggi realmente esistiti ed altri di fantasia ed auto e moto e, soprattutto, la Mille Miglia del 1938.

 

Proprio di questo si parlerà nell’ incontro condotto dal giornalista Giuseppe Rescifina che coinvolgerà la scrittrice, la doppiatrice Alessia Rubini e Fabio Di Pasquale, storico e ricercatore, autore di volumi dedicati alla celebre corsa bresciana che, proprio nell’ edizione del 1938, vide la vittoria nella Classe 1100 di Piero Taruffi impegnato in uno dei tanti tentativi alla ricerca del successo assoluto che arriverà nell’ ultima edizione agonistica disputata nel 1957 alla guida della Ferrari 335 S numero 535. 

 

A concludere l’ incontro saranno due musiciste illustri: Sara Ferrandino al pianoforte e Virginia Guidi, mezzosoprano con alcuni brani del loro repertorio a conferma degli ottimi rapporti dell’ Associazione ospitante con gli altri promotori di grandi eventi a Bagnoregio: nel caso specifico ci piace ricordare il festival di musica classica “Note tra i calanchi” che le due artiste organizzano annualmente.        

Please reload

© 2023 by "This Just In". Proudly created with Wix.com