COPPA DEL PIAVE REVIVAL: ALFA ROMEO, FIAT E RENAULT DOMINANO LE CLASSIFICHE


La Coppa del Piave Revival 2021 si è conclusa con piena soddisfazione sia da parte dei concorrenti (18 equipaggi con vetture moderne e 44 con quelle storiche) sia da parte degli organizzatori.

Il percorso di 240 chilometri, preceduto da un parata in centro a Treviso e dallo speciale Trofeo Ippodromo di Sant’Artemio, era suddiviso in due gare (con specifica classifica) sulle strade più belle della Marca Trevigiana tra le colline del Prosecco, e quelle lungo la tortuosa dorsale della Pedemontana che hanno sostituito i tratti montani ancora chiusi a causa del maltempo. Un tracciato che comunque ha mantenuto fede alle promesse dell’organizzazione che voleva fosse emozionante per paesaggio e sfidante per la tecnica di guida.

L’arrivo in notturna ha poi dato quel tocco di magia che ha restituito il fascino delle gare di un tempo cui proprio si ispira la Coppa del Piave in versione rievocativa. Certo qui prevale la capacità di superare le prove cronometrate con precisione ed è necessaria più che mai una perfetta simbiosi tra chi guida e chi siede accanto come navigatore per interpretare al meglio tempi e percorso per poi transitare al centesimo sulla fine prova. Quel centesimo fondamentale per la classifica.




Fiat 128, equipaggio del Progetto Mite

Per la cronaca sull’Albo d’Oro della Coppa del Piave Revival 2021 nella Gara 1 e 2 della Regolarità Classica per Auto Storiche verrà scritto il nome di Cicuttini - Castellano su Alfa Romeo Giulia TI; nella Gara 1 e 2 della Regolarità Turistica per Auto Storiche quello di Turri - Russo alla guida di una Fiat 128, equipaggio tra l’altro portacolori del progetto MITE il cui obiettivo è portare in gara navigatori ipovedenti. Sempre nell’Albo d‘Oro, ma per le Auto Moderne, nella regolarità in Gara 1 e Gara 2 apparirà il nome dell’equipaggio Accardo - Messina su Fiat 500 Sporting; nella turistica in Gara 1 quello di Coan - Uliana alla guida di una Renault Clio Williams e in Gara 2 quello di Ceci - Botti (Fiat 500 Abarth).


“La Coppa del Piave Revival 2021– ha detto Patrizia Capuzzo del team organizzatore - ha significato anche per noi una ripartenza positiva ed entusiasmante. Dopo le riflessioni della sosta forzata dalla pandemia, abbiamo il desiderio di far crescere questo revival che deve diventare il testimone culturale della passione per il motorsport che questo territorio ha sin dagli albori dell’automobilismo sportivo”.

LE CLASSIFICHE

Regolarità Auto Moderne

Gara 1

1. Accardo - Messina (Fiat 500 Sporting) 63 penalità; 2. Verza - Santin (VW Polo) 191 penalità; 3. Niccoli - Niccoli (Lotus Elise) 224 penalità; 4. Vergamini - Fabrizi (Ferrari 488 GTB) 806 penalità.

Gara 2

1. Accardo - Messina (Fiat 500 Sporting) 80 penalità; 2. Niccoli - Niccoli (Lotus Elise) 82 penalità; 3 Verza - Santin (VW Polo) 144 penalità; 4. Vergamini - Fabrizi (Ferrari 488 GTB) 197 penalità.



Regolarità Auto Storiche

Gara 1

Cicuttini -Castellano (Alfa Romeo Giulia TI) 94 penalità e al primo posto classifica conduttori prioritari Auto Storiche “Top”; 2. Monachella - Antino (Fiat 27 A) 105 penalità; 3. Ferro - Pittolo (Alfa Romeo Giulia) 372 penalità e al primo posto classifica conduttori prioritari Auto Storiche “A”; 4. Costa - Anesi (Porsche 356 A) 832 penalità.

Gara 2

1. Cicuttini -.Castellano (Alfa Romeo Giulia TI) 101 penalità e al primo posto classifica conduttori prioritari Auto Storiche “Top”; 2. Monachella - Antino (Fiat 27 A) 131 penalità; 3. Costa - Anesi (Porsche 356 A) 588 penalità; 4. Osti - Serafini (Lancia Fulvia Coupé) 722 penalità.

Picco - Soldan (Porsche 911 S 2,4) al primo posto classifica conduttori prioritari Auto Storiche “A”.

Regolarità Turistica Auto Moderne

Gara 1

1. Coan - Uliana (Renault Clio Williams), 100 penalità,l; 2. Buso - Buso (Subaru Impreza) 256 penalità; 3. Cenna - Scalia (Suzuki Swift Sport) 278 penalità; 4. Ceci - Botti (Fiat 500 Abarth) 383 penalità.

Gara 2

Ceci - Botti (Fiat 500 Abarth) 227 penalità; 2. Cenna - Scalia (Suzuki Swift Sport) 288 penalità; Uliana (Renault Clio Williams), 100 penalità; 3. Valleri - Tuniz (Audi TT) 343 penalità; 4. Coan - Uliana (Renault Clio Williams), 372 penalità. Scuderie: 1. Scuderia Centro Nord; 2. Scuderia Pordenone Corse; 3. Scuderia Padova Auto Storiche.

Regolarità Turistica Auto Storiche

Gara 1

1. Turri - Russo (Fiat 128), penalità 55; 2. Faccin - Dal Santo (MG Midget), 90 penalità; 3. Picco - Soldan (Porsche 911 S 2,4), 128 penalità e primi classifica conduttori prioritari “A”; 4. Pozzan - Saletti (VW Porsche 914 2,0), 157 penalità.

Equipaggio femminile: 1. Cadan - Menesello (Fiat Uno).

Gara 2

Turri - Russo (Fiat 128), penalità 138; 2. Pozzan - Saletti (VW Porsche 914 2,0), 164 penalità; 3. Picco - Soldan (Porsche 911 S 2,4), 229 penalità e primi classifica conduttori prioritari “A”; 4. Pin - Zavagnin (VW Golf GTI), 256 penalità.

Equipaggio femminile: 1. Cadan - Menesello (Fiat Uno).

Trofeo Ippodromo Sant’Artemio Auto storiche

  1. Demarin - Ruzzier (Lancia Fulvia 1300), 49 penalità.

La Coppa del Piave Revival, patrocinata da “Regione del Veneto” e “Città di Treviso”, ha validità per il Campionato Italiano ACI Regolarità Classica Auto Moderne (CIRAM), il Trofeo Tre Regioni - Serie riservata alla Regolarità Turistica Auto Storiche e Moderne, il Campionato Nazionale Regolarità UNVS.

La manifestazione è supportata da Proattiva (sicurezza informatica), Fassina Automotive, Foss Marai, Kayak e collabora con Nordest Ippodromi.

Per rivivere alcuni momenti della manifestazione:

https://www.piavejolly.com/CoppaPiave/ e Pagina Facebook CoppaPiaveRevival.

Who's Behind The Blog
Search By Tags
Follow "THIS JUST IN"
  • LinkedIn Social Icon
  • Instagram Social Icon
  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
RSS Feed